Skip to content
lavoro sicuro

L’emergenza da Covid-19 ci ha portato a riconsiderare la sicurezza sul lavoro come un aspetto imprescindibile: la tutela del lavoratore è ad oggi il tema principale nella fase di riapertura e nelle scelte che l’azienda dovrà intraprendere responsabilmente.

MC è in grado di supportare la tua azienda nell’implementazione o l’aggiornamento dei protocolli anti-contagio e di tutti i processi finalizzati a tutelare la salute e sicurezza dei lavoratori, oltre a garantire i più alti livelli di sicurezza nel rispetto delle attuali normative.

SISTRI attivo a doppio binario dal 3 marzo 2014

A seguito di quanto disposto dal Decreto Legge 31 agosto 2012, n. 101 (art. 11), dal 3 marzo 2014 il Sistri è diventato operativo anche per:
Produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
Che si aggiungono ai soggetti che sin dal 1° ottobre 2013 dovevano utilizzare il sistema
Enti ed imprese che effettuano raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi a titolo professionale
Enti ed imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti pericolosi,
“nuovi produttori” di rifiuti pericolosi, cioè chiunque effettui operazioni di pretrattamento, di miscelazione o altre operazioni che modificano la natura o la composizione di detti rifiuti.
I soggetti rientranti nell’obbligo e non ancora iscritti al Sistri possono effettuare l’iscrizione, anche in ritardo, accedendo al portale istituzionale http://www.sistri.it; gli soggetti già iscritti al Sistri possono comunque verificare l’attualità dei dati e delle informazioni trasmesse e provvedere ad effettuare i dovuti aggiornamenti. Inoltre sono in vigore ulteriori norme transitorie di seguito descritte.

Doppio binario

Il Decreto Legge n. 101/2013 ha stabilito che il SISTRI verrà applicato obbligatoriamente, SOLO per le registrazioni e le movimentazioni dei RIFIUTI PERICOLOSI; per i rifiuti NON PERICOLOSI continuerà a rimanere obbligatorio il sistema cartaceo dei Registri di Carico e Scarico e dei Formulari di Identificazione, compresa la presentazione della Dichiarazione ambientale MUD, la cui scadenza è fissata per il 30 aprile 2014 con riferimento ai rifiuti prodotti nell’anno 2013. Rispetto all’anno scorso vi sono alcune novità, quali i dati da dichiarare (come le materie prime secondarie ricavate dai nuovi processi di recupero) ed il numero di coloro che dovranno presentare tale dichiarazione, prima di quest’anno esonerati (es. estetisti, tatuatori, acconciatori, coloro che svolgono attività di manicure, agopuntura e pedicure).

Proroga delle sanzioni

Con la conversione in Legge del decreto n. 150/2013, noto con il nome di “Milleproroghe”, è stato posticipato il termine per l’entrata in vigore delle sanzioni legate al SISTRI che, pertanto, non si applicano sino al 31 dicembre 2014.

Possibili semplificazioni

In riferimento alle notizie concernenti l’emanazione di un Decreto del Ministero dell’Ambiente, del Territorio e della Tutela del Mare, in data 28 febbraio 2014 è stato diramato dal Ministero uno schema di Decreto che, in caso di approvazione senza modifiche rispetto alla bozza circolata, escluderebbe dall’obbligo di iscrizione al SISTRI gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi fino a 10 dipendenti.
Comuni ed imprese di trasporto dei rifiuti urbani del territorio della Regione Campania